venerdì 24 novembre 2017

Cioccolato e caffè fanno bene al cuore

Fonte - Stili di vita - Cioccolato è caffè, fanno bene al cuore, almeno questo è il consiglio che i cardiologi danno a patto che vengano assunti nelle giuste dosi perchè il nostro organo vitale possa trarne benefici. 


Il caffè ed il cioccolato sono ottimi rimedi per il nostro cuore ammalato, sembra proprio di si da quanto viene consigliato dai cardiologi:

Cioccolato e caffè fanno bene al cuore
Cioccolato e caffè fanno bene al cuore

"Quattro o cinque tazzine di caffè al giorno, anche decaffeinato, riducono la mortalità cardiovascolare in follow up che vanno da 10 a 18 anni. A lungo termine, bere caffè ha un effetto positivo".

POTREBBE INTERESSARTI LEGGERE ANCHE:  

Come prevenire demenza senile bevendo tè


Ad affermarlo è Sebastiano Marra, il direttore del Dipartimento Cardiovascolare del Maria Pia Hospital di Torino, il quale ha constatato come gli stessi effetti benefici, seppur con una percentuale più bassa, lo si può avere con il cioccolato fondente.

Insiste ancora Marra affermando come:

"Esistono dati su oltre 10mila individui che rivelano che chi assume caffè, su lungo periodo, ha meno ansia, dorme meglio, non ha la pressione più alta rispetto a chi non lo beve. Uno studio francese che ha analizzato oltre 200mila persone, su un periodo di 8-10 anni, riferisce dati positivi sulla mortalità".
Fonte: Stili di vita

giovedì 23 novembre 2017

Perchè alberi crescono prima in città che in campagna

Fonte - ANSA - Perchè gli alberi riescono a crescwere prima se piantati in città e più lentamente in campagna, un interrogativo che ci saremmo posti chissà quante volte: la risposta è nella temperatura più elevata in città anzichè in campagna! 


Gli alberi crescono più velocemente in città grazie alle temperature più elevate di quelle che si registrano in campagna, favorendo la fotosintesi:

Perchè alberi crescono prima in città che in campagna
Perchè alberi crescono prima in città che in campagna

A tale conclusione si è giunti grazie ad uno studio che è stato publbicato sulla rivista scientifica Scientific Reports, che ha previsto un analisi condotta su 1.400 alberi piantati in 10 città diverse in tutto il mondo!

POTREBBE INTERESSARTI LEGGERE ANCHE:

Cambiamenti climatici hanno favorito evoluzione animale


I ricercatori che hanno preso parte a questo studio, tra cui Hnas Pretzsch, dell'Università tecnoca di Monaco e Berry Lefer dell'Università di Houston, sono convinti che tale condizione sia dovuta:

Perchè alberi crescono prima in città che in campagna
Perchè alberi crescono prima in città che in campagna

ai cambianti repentini che il clima sta subendo, rendedno le città delle vere e proprie "isole di calore"!

Infatti ciò che è emerso dallo studio è che di fronte alle temperature più elevate che si registrano in città anzichè nelle campagne, la fotosintesi sia più rapida e favorevole alla crescità degli alberi in una percentuale che dal 1960 ad oggi è salita fino a circa il 25%.

Perchè alberi crescono prima in città che in campagna
Fig.1
In conclusione, ciò che ne deriva da questo studio è che:

"un domani anche le regioni rurali potrebbero sperimentare temperature più elevate". 

Trattasi di un campanello d'allarme per il nostro pianeta dove, in base a quanto viene riportato sul sito della rivista Science:

"con il clima che si surriscalda sempre di più, la crescita globale degli alberi potrebbe un giorno entrare in una fase di declino".
Fonte: ANSA

mercoledì 22 novembre 2017

Nuovo segnale onde gravitazionali: collisione mini buchi neri

Fonte - ANSA - Nuovo segnale intercettato dal rilevatore di onde gravitazionali americano Virgo, grazie alla collisione che è avvenuta tra due "mini" buchi neri. 


Il rilevatore di onde gravitazionali americano Virgo, ha interecattato un nuovo segnale che è stato successivamente analizzato da Ligo, il rilevatore italiano di onde gravitazionali:

Nuovo segnale onde gravitazionali: collisione mini buchi neri
Nuovo segnale onde gravitazionali: collisione mini buchi neri

si tratta di un segnale che è stato generato dalla collisione avvenuta tra due "mini" buchi neri che hanno invesito il nostro pianeta!

POTREBBE INTERESSARTI LEGGERE ANCHE: 

Premio Nobel 2017 Fisica scoperta onde gravitazionali


Per quel che concerne i dettagli precisi relativi a questo nuovo segnale, stanno per essere pubblicati sulla rivista Astrophysical Journal Letters, sono consultabili sul sito arXiv.

Il fenomeno è avvenuto giorno 8 giugno 2017, quando un segnale ha investito la Terra, dopo che due piccoli buchi neri erano entrati in collisioni tra di loro:

collisione mini buchi neri
Collisione mini buchi neri

si tratta in ogni caso di due masse oscure pari a circa 7 e 12 volte più grande di quella del nostro Sole, che circa 1,1 miliardi di anni addietro si sono scontrati fino a diventare una sola massa oscura nell'universo.

Gianluca Gemme, coordinatore della comunità italiana Infn facente parte dell'esperimento Virgo ha dichiarato all'ANSA:

"La particolarità di questo segnale è che il sistema di due buchi neri coinvolto è più leggero, meno di una ventina di masse solari complessivamente, rispetto agli altri finora osservati da Ligo e Virgo".

"Siamo appena all'inizio di un nuovo modo di osservare l'universo. Ligo e Virgo hanno dimostrato l'esistenza di coppie di buchi neri sconosciuti, di massa poche decine di volte quella del Sole".

"Con quest'ultimo segnale aggiungiamo un nuovo tassello a un puzzle che abbiamo appena iniziato a comporre". 

Fonte: ANSA

martedì 21 novembre 2017

Come combattere diabete tipo 1: test sui topi

Fonte - ANSA - Come combattere il diabete di tipo 1, la recente scoperta che è stata fatta grazie ad un misto di terapia genica e cellule staminali applicate ai topi! 


Combattere il diabete di tipo 1 è la scoperta che è stata fatta recentemente da un gruppo di ricercatori dell'Università Statale di Milano, e Stati Uniti e dell'Università di Harvard e dell'ospedale pediatrico di Boston: 

Come combattere diabete tipo 1: test sui topi
Come combattere diabete tipo 1: test sui topi

Si tratta di un misto tra terapia genica e cellule staminali che sono state applicate sui topi, dove si è potuto constatare come in questi ultimi il diabete di tipo 1.

POTREBBE INTERESSATRI LEGGERE ANCHE: 

Come diagnosticare meningite subito: nuovo test Lamp


Il diabete di tipo 1 è una patolgia che colpisce il pancreas, non facendogli produrre la quantità di insulina sufficiente perchè questi possa funzionare normalmente:

i risultati sono stati publicati sulla rivista scientifica Science Translational Medicine!

L'esperimento che è stato condotto sui topi è consistito nel prelevare cellule staminali del sangue e poi modificate in maniera tale da aumentare la produzione della proteina PD-L1. Dopo avere proceduto a modificare le cellule staminali, si è provveduto ad iniettarle nel ratto, fino a farle arrivare al pancreas:

Come combattere diabete tipo 1: test sui topi
Fig.1

cosi facendosi è potuto ripristinare la produzione normale di insulina!

"Con la somministrazione di queste cellule il sistema immunitario viene rimodellato", ha afferamto l'endocrinologo Paolo Fiorina, direttore del Centro 'Romeo ed Enrica Invernizzi' dell'Università Statale di Milano.

"In tutti i topi trattati, il diabete è stato completamente curato, in un topo su tre i livelli normali di glicemia sono stati mantenuti a lungo".
 
Fonte: ANSA

lunedì 20 novembre 2017

Perchè Plutone è freddo: causa foschia idrocarburi

Fonte - ANSA - Perchè il pianeta Plutone risulta essere cosi freddo, una domanda che trova risposta nelle folte nebbie e foschie di idrocarburi che avvolgono la superficie! 


Plutone è un pianeta dal clima che fa registrare temperature ben al di sotto dello zero per un motivo ben preciso:

Perchè Plutone è freddo: causa foschia idrocarburi
Perchè Plutone è freddo: causa foschia idrocarburi

la causa che determina temperature consi basse è da attribuire alle foschie di idrocarburi e le folti nebbie che si estendono sulla superficie del pianeta!

POTREBBE INTERESSARTI LEGGERE ANCHE: 

Pianeta gigante dalle temperature elevate


Plutone è un pianeta cosi detto "nano", la cui temperatura ambiente è molto bassa, risultando tra i più freddi del sistema solare a causa delle nebbie che si determinano sulla superficie del suolo:

Perchè Plutone è freddo: causa foschia idrocarburi
Fig.1

pensate che la temperatura più raggiungere i 203 gradi sotto lo zero, ben oltre 100 gradi in più rispetto a quanto si ipotizzava fino a quelche tempo addietro!

Questa scoperta si deve ai ricercatori a cui capo c'è Xi Zhang, facente parte dell'Università della California a Santa Cruz, pubblicata sulla rivista scientifica Nature.

Plutone
Plutone

L'importanza della scoperta sta nel fatto che grazie ad essa, sarà possibile capire come sia composta l'atmosfera dei pianeti che fanno parte del nostro Sistema Solare, calcolandone la temperatura:

La scoperta che i ricercatori dell'Università della California hanno fatto, è stata fatta grazie all'ausilio della sonda New Horizons della NASA, la quale si è avvicinata il 14 Luglio del 2015 a Plutone, inviando dati alla Terra che hanno determinato come la temperatura registrata fosse ben oltre i 100 gradi sotto lo zero!

Tale clima cosi rigido è determinato dalle foschie di idrocarburi e non dalle particelle di gas, cosa che rende il piccolo pianeta "nano" del nostro Sistema Solare, più unico che raro!

''Plutone e' il primo corpo planetario che conosciamo in cui l'atmosfera e' dominata dalle particelle di foschia allo stato solido invece che dai gas''. Cosi spiega Xi Zang.

Fonte: ANSA

sabato 18 novembre 2017

Acquistare smartphone Xiaomi su Amazon Italia

Acquistare smartphone del colosso cinese Xiaomi adesso sarà possibile farlo anche su Amazon Italia a partire dal prossimo Balck Friday del 24 Novembre 2017! 


Acquistare modelli di smartphone del produttore cinese Xiaomi su Amazon Italia, una notizia che era stata già anticipata nei giorni passati che adesso trova conferma in occasione del prossimo Black Friday del 24 Novembre 2017:

Acquistare smartphone Xiaomi su Amazon Italia
Acquistare smartphone Xiaomi su Amazon Italia

Xiaomi è ufficialmente disponibile a commercilizzare i propri modelli di smartphone in Italia grazie ad Amazon, il più famoso sito di e-commerce al mondo!

POTREBBE INTERESSARTI LEGGERE ANCHE: 

Tablet tattili braccialetti sonori app per non vedenti


Al momento su Amazon si potranno acquistare soltanto pochi modelli del produttore cinese di telefonia mobile, tre per la precisione, ma tutto lascia presupporre che presto il proprio catalogo possa allargarsi in maniera esponenziale.

I tre modelli di smartphone Xiaomi che possono essere acquistati su Amazon Italia sono il Mi A1, il Redmi Note 4 ed il Redmi 4X:

Acquistare smartphone Xiaomi su Amazon Italia
Fig.1

tutti i modelli di cui sopra, sono venduti e spediti direttamente da Amazon, con disponbilità a partire dal 23-24 Novembre 2017!

Non pare che ci possa essere il rischio di incorrere in lunghe attese una volta che si sia proceduto all'acquisto, men che meno dovere avere lungaggini ai dazi doganali:

Amazon in questo caso è una vera certezza, su cui potere fare affidamento, oltreutto vale la pena sottolineare come i modelli di smartphone Xiaomi siano del tutto compotibili con le reti mobili nazionali, dal momento che sono tutti equipaggiati di banda 20.

Bisogna però fare attenzione ad un apsetto di non poco conto, ovvero sia il prezzo di vendita che non possono essere considerati affatto vantaggiosi, in quanto provenienti dal mercato asiatico e non da canali d'importazione tradizionali!

In ogni caso sta a voi la scelta di acquistare o meno intanto uno di questi tre modelli i cui prezzi sono:

venerdì 17 novembre 2017

Come riconoscere sintomi sindrome di Munchausen

Fonte - Notizie.it - Come riconoscere i primi sintomi della sindrome di Munchausen, una patoligia che attacca la sfera psicofisica degli esseri umani tra i 20 ed i 50 anni. 


La sindrome di Munchausen è una delle maggiori patoligie che affliggono l'uomo e la donna a livello psichico, inducendo i soggetti a fare finta di avere dolore e sofferenza:

Come riconoscere sintomi sindrome di Munchausen
Come riconoscere sintomi sindrome di Munchausen

come fossero stati colpiti da qualcosa o qualcuno che gli avrebbe causato traumi affinchè possano attirare su di loro l'attenzione degli altri!

POTREBBE INTERESSARTI LEGGERE ANCHE: 

Come trattare mal di testa: olio essenziale di menta


La patologia prende il nome dal Barone di Munchausen, il quale aveva l'abitudine di inventarsi storie e favole decisamente inversosimili e fantasiose!

Barone di Munchausen
Barone di Munchausen

In ogni caso, la sindrome che stiamo trattando non bisogna sottovalutarla e paragonarla ad una sorta di ipocrondria comune, bensì ad una ossessione da parte di chi ne è affetto di avvertire seriamente dolore e sofferenza senza però che ne abbia consapevolezza:

questa peculiarità differenzia il soggetto affetto da sindrome di Munchausen da un ipocondriaco comune in quanto che i primi dimostrano un evidente stato comportamentale decisamente squilibrato e fuori dalle righe, pur di attirare l'attenzione degli altri verso di se!

Solitamente la sindrome colpisce gli uomini single compresi tra i 30 ed i 50, mentre le donne tra i 20 ed i 40 anni, che iniziano a manifestare comportamenti sospetti che a volte rasentano la pazzia, come ad esempio:
  • - autolesionismo, cercando di ferirsi nei modi più disparati con tagli sul proprio corpo o ingestione di cibo o medicinale scaduto
  • - finzione di alcuni sintomi difficilmente riscontrabili in una particolare patologia
  • - desiderio di sostenere esami invasivi e delicati
  • - manipolazione volontaria della propria cartella clinica
  • - racconti illusori e artificiosi. 

Inoltre la sindrome di Muchausen può essere anche avvertita da segnali esterni, come ad esempio:

  • - solitudine, sostenuta dalla mancanza di familiari durante le visite in ricovero
  • - conoscenza medica superiore ad un normale individuo, 
  • - dichiarare sintomi non riscontrabili negli esami precedenti
  • - disponibilità immediata e quasi estasiante a possibili cure pericolose o ad operazioni chirurgiche delicate
  • - interazione presso forum online di persone affette da gravi malattie, sotto fittizio nome e riportando vicende assolutamente false. 

Le cause della comparsa di questo malessere non sono facilmente riscontrabili, vi sono alcune ipotesi largamente diffuse, ma che non hanno ancora trovato ufficialità:

Come riconoscere sintomi sindrome di Munchausen
Fig.1

  • - disturbi psicologici durante l’infanzia che porta ad ipotizzare una scarsa presenza dei genitori che abbia implementato un’incessante volontà, manifestatasi in età adulta con questa sindrome, di essere al centro dell’attenzione
  • - malattie in tenera età che hanno necessitato di cure durature e invasive, inculcando nella mente del soggetto il desiderio di ricevere tali attenzioni anche da grandi.

Fonte: Notizie.it